A Seriate il convegno “L’Anziano. Protagonista della rete” (27 Novembre, ore 18)

Home » Blog Grid » A Seriate il convegno “L’Anziano. Protagonista della rete” (27 Novembre, ore 18)

L’Italia è al secondo posto nel Mondo per la più alta percentuale di cittadini sopra i 60 anni. Gli ultrasessantacinquenni secondo l’Istat, sono 13.369.754: il 22,1% della popolazione contro il 13,7% riferito alle cittadini di età inferiore ai 15 anni.

In provincia di Bergamo 221.078 sono i abitanti di età superiore ai 65 anni mentre 167.530 quelli di età inferiore ai 15 anni: 19,9% nel primo caso e 15,1% nel secondo. La piramide è rovesciata e per la prima volta nella Storia dell’Umanità si presenta una simile condizione demografica.

Nella nostra provincia, peraltro, la qualità della vita è di livello medio/alto. Il tema dell’invecchiamento attivo è quindi reale. La preservazione dei livelli di benessere nell’età avanzata è un’opportunità/necessità per la comunità: l’anziano può fornire un contributo importante e concreto.

Diventa allora necessaria una riflessione sull’anziano come soggetto e non come fase generazionale: figura attiva, risorsa pregiata da preservare e da mettere a frutto. Questo l’obiettivo del convegno pubblico ”L’Anziano. Protagonista della rete” che si terrà Lunedì 27 Novembre – ore 18,00, presso l’Auditorium Biblioteca Gambirasio – a Seriate, in Via Italia 58.

Relatori di diversa estrazione discuteranno del ruolo che è necessario tornare a riconoscere all’anziano oggi, capace di portare quel contributo attivo di esperienza, conoscenza e maturità che abbiamo smesso di riconoscere negli ultimi decenni.

Tema al centro anche di un progetto di grandi dimensioni gestito dagli Ambiti Territoriali di Seriate e di Grumello e della Fondazione Cariplo, “Invecchiando s’impara (a vivere)”. Risulta appropriato un pensiero di Gabriele Cortesi, Presidente dell’Ambito Territoriale di Seriate, che sarà presente al convegno: “Dobbiamo saper “leggere” l’evoluzione della società: l’allungamento della vita si trascina una serie di cambiamenti, di nuovi bisogni, di nuove difficoltà a cui dobbiamo provare a dare risposte. Adeguando i servizi esistenti, prefigurandone l’innovazione, e costruendone di nuovi: perché gli anziani sono una risorsa, non un peso, sono un valore aggiunto, non un limite. E quindi dobbiamo saper immaginare Citta’ che sappiano valorizzarli, che sappiano far diventare questa realtà un punto di forza delle nostre comunità locali”.

I lavori sono aperti a enti pubblici e privati, istituzioni, mondo universitario e dell’informazione e, soprattutto, alle persone comuni, di ogni età giacché l’argomento riveste una dimensione tale da riguardare l’intera comunità e non singole fasce di essa.

Di seguito l’agenda e l’elenco dei relatori:

Apertura lavori
Pasquale Intini                 – Politerapica

Saluti
Mara Azzi                         – Direttore Generale, ATS Bergamo
Emilio Pozzi                         – Presidente, Ordine dei Medici Bergamo
Gabriele Cortesi                 – Vice Sindaco e Presidente dell’Ambito di Seriate
Monica Meroli                         – Direttore Sociosanitario ASST Bergamo Est

L’anziano: apprendere ad essere anziani
Marco Zanchi                         – Ricercatore Sociale e Formatore

I nonni protagonisti
Antonio Censi                         – Sociologo

Esperienze di anziani responsabili attivi
Silvia Brena                         – Consulente nei processi di sviluppo in ambito sociale

Saper aver cura di sé in età anziana.
La salute: stili di vita, attività sociale. Attiva la mente. Attiva la memoria.
Giusi Andreini                         – Psicologa
Maria Paola Zappia                 – Geriatra

Invecchiando s’impara (a vivere).
Stefano Rinaldi                 – Direttore Ambito 328 Seriate

Conclusioni
Tutti

Il convegno si tiene col patrocinio di:

–        Città di Seriate
–        Provincia di Bergamo
–        Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci della provincia di Bergamo
–        ATS della provincia di Bergamo
–        Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia Bergamo

Per informazioni:
Politerapica – Terapie della Salute, tel. 035.298468

Posted on